TERMINOLOGIE

D.O.C.G.

Denominazione di Origine Controllata e Garantita, prevista per i vini di particolare pregio e notorietà, anche in campo internazionale, il cui disciplinare di produzione risulta particolarmente severo.

D.O.C.

Per Denominazione di Origine Controllata dei vini si intende il nome geografico di una zona viticola particolarmente vocata.
I vini prodotti presentano precise caratteristiche qualitative e devono sottostare ai disciplinari di produzione.

GLERA

Nome di vitigno che sostituisce il nome prosecco.

VALDOBBIADENE DOCG

Vino ottenuto da uve Glera coltivate solo nella zona di Valdobbiadene e Conegliano.

PROSECCO DOC

Vino ottenuto da uve Glera coltivate su tutte le province di Veneto e Friuli esclusa Verona.

SPUMANTE

Vino fermentato una seconda volta in bottiglia o in autoclave, con una pressione in bottiglia superiore alle 3,5 atmosfere oppure 3 atmosfere nel caso degli spumanti provenienti da uve aromatiche quali il Valdobbiadene DOCG.
In base al tenore zuccherino residuo in grammi per litro (g/l) gli spumanti
si dividono in:
BRUT NATURE           FINO A 3 g/l
EXTRA BRUT              FINO A 6 g/l
BRUT                             FINO A 12 g/l
EXTRA DRY                 TRA 12/ 17 g/l
DRY                                TRA 17/32 g/l
DEMI-SEC                    TRA 32/50 g/l
DOLCE                          OLTRE 50 g/l

MILLESIMATO

Vino spumante che proviene almeno per 85% da uve raccolte nell’anno dichiarato in etichetta.

CUVE’E

Termine utilizzato per definire l’ assemblaggio di vini base Spumante provenienti da vigneti e annate diversi.

METODO CHARMAT O MARTINOTTI

Prevede l’utilizzo di una autoclave per la presa di spuma.
Se ne ottengono spumanti e frizzanti fruttati, molto freschi con gli aromi tipici dei vitigni utilizzati.

CRU

Termine che indica un terreno viticolo particolarmente vocato; spesso è sinonimo di “vigna”.

AUTOCLAVE

Recipiente ermetico in acciaio all’interno del quale avviene la fermentazione per ottenere spumanti e frizzanti con il metodo Charmat o Martinotti.

FRIZZANTE

Vino fermentato una seconda volta in bottiglia o in autoclave, con una pressione in bottiglia compresa tra 1 e 2,5 bar.

PERLAGE

Termine che indica la valutazione visiva delle bollicine provocate dalla presenza di anidride carbonica nei vini spumanti.
Più queste risultano piccole e numerose, più la qualità del prodotto è elevata.

FERMENTAZIONE ALCOLICA

Trasformazione, ad opera dei lieviti, degli zuccheri presenti nel mosto o nel  vino in alcol etilico, anidride carbonica ed energia sotto forma di calore.

SOLFITI (anidride solforosa)

Composto gassoso fondamentale nel processo produttivo del vino per le sue proprietà antimicrobiche e antiossidanti.
Inibisce, infatti, lo sviluppo dei batteri lattici e acetici che alterano le caratteristiche del vino.
Trattandosi comunque di un composto tossico, la legislazione ne impone un uso moderato.
Oggi, grazie ai progressi della tecnica di vinificazione, la quantità di solforosa impiegata è molto ridotta.

CAPACITÀ DELLE BOTTIGLIE

dimensioni
CLASSICA 7.5 l
MAGNUM 1.5 l
JEROBOAM 3 l
REHOBOAM 4.5 l
MATHUSALEM 6 l
SALMANAZAR 9 l
BALTHAZAR 12 l
NABUCHODONOSOR 15 l